Framed Visions


Sono affascinato dalle immagini che i vetri delle finestre riflettono. In particolare quelle degli edifici antichi montano vetri tecnicamente imperfetti che riflettono immagini deformate, distorte, scomposte in tessere di un puzzle impossibile da ricomporre. È il mondo reale che attraverso la riflessione della luce si trasfigura e dà luogo a visioni allucinate, reinterpretazioni fantasiose, arditi giochi cromatici. A volte trasparenza e riflessione si mescolano e sui vetri si formano figure composte dalla fusione di interno ed esterno. Sono figure delimitate dagli infissi delle finestre, dai fregi architettonici, dai mattoni e dalle pietre delle facciate che svolgono la funzione di una cornice virtuale, evidenziando ed esaltando l’immagine. Ho ricercato e fotografato le finestre e i loro riflessi in città e paesi diversi, in eleganti edifici nobiliari e in case modeste, come testimonia la varietà degli stili architettonici. Il risultato è una serie di fotografie dove architettura e riflesso costituiscono la cornice e l’immagine di un quadro che riproduce un mondo fantastico: una visione incorniciata.